Evacuazione di emergenza 101

Contattaci

Contenuti

Introduzione

Qual è lo scopo di questo sito?

Nuovo alle evacuazioni di emergenza e al raduno? Questo è un ottimo punto di partenza. Le emergenze e le evacuazioni sul posto di lavoro possono verificarsi in qualsiasi momento ed essere preparati è fondamentale.

Cosa si può imparare qui?

Questa guida include dati, esercitazioni e best practice per aiutare a sviluppare il miglior piano d'azione di emergenza possibile (EAP). Queste informazioni sono state semplificate per coprire le basi e dovrebbero essere facili da seguire. Tieni presente che ogni organizzazione è unica e presenta le proprie sfide. Questa guida non è completa per ogni possibile situazione lavorativa. Si consiglia ai professionisti della sicurezza di svolgere le proprie ricerche per creare un EAP personalizzato. Le risorse in questa guida sono un ottimo punto di partenza. Questo documento è stato creato per fornire una guida che le aziende e i professionisti della sicurezza dovrebbero prendere in considerazione prima che si verifichi un'emergenza. Le persone che troveranno informazioni in questo documento includono chiunque abbia titoli di:
  • Addetti alla sicurezza o addetti alla sicurezza
  • Capitani, ufficiali o guardiani di evacuazione, vigili del fuoco o di piano
  • Emergenza o crisi
  • Specialista in sicurezza e salute sul lavoro.
  • Ingegnere della sicurezza.
  • Consulente per la sicurezza.
  • Coordinatore del controllo delle perdite.
  • Responsabile della sicurezza o del rischio
O quelli che appartengono al Consiglio dei professionisti della sicurezza certificati:
  • Professionista della sicurezza certificato® (CSP®)
  • Specialista della gestione della sicurezza® (SMS®)
  • Professionista associato della sicurezza® (ASP®)
  • Tecnico dell'igiene e sicurezza sul lavoro® (OHST®)
  • Tecnico per la salute e la sicurezza delle costruzioni® (CHST®)
  • Supervisore addestrato alla sicurezza® (STS®)
  • Supervisore addestrato alla sicurezza Construction® (STSC®)
  • Formatore didattico certificato® (CIT®)
Continua a leggere per trovare i passaggi per prepararti alle emergenze, le migliori pratiche, le attrezzature necessarie, le risorse e le risposte utili alle domande quando un piano d'azione di emergenza (EAP).

Cosa NON è incluso qui?

Questa non è né una pianificazione di emergenza aziendale né una risorsa per le operazioni di rete. Questa guida è strettamente focalizzata su ciò che abbiamo visto funzionare bene per un'evacuazione di emergenza efficace, sulla base della nostra esperienza nel fornire soluzioni di raccolta di emergenza. Si prega di cercare altrove indicazioni su ripristino della rete, strategie di backup, interruzioni di corrente, recupero di denaro, stesura di un piano di emergenza aziendale. Ecco alcuni riferimenti utili:

 

Che cos'è un'evacuazione di emergenza?

Un'evacuazione di emergenza è l'uscita immediata e urgente di persone da edifici o aree con una minaccia imminente o un potenziale pericolo per la vita o la proprietà. Gli eventi più comuni sono gli incendi, ma dovrebbero essere previsti anche incidenti sul lavoro come esplosioni, fuoriuscite di sostanze chimiche, fughe di gas tossici e altri. Inoltre, i professionisti della sicurezza dovrebbero preparare disposizioni per disastri naturali e pericoli causati dall'uomo come tiratori attivi, terrorismo, bombe

Importanza della pianificazione

Quante emergenze si verificano ogni anno?

Migliaia di emergenze si verificano ogni anno con conseguenti morti, feriti e miliardi di dollari persi. Ad esempio, la US Fire Association ha riferito nel 2020 che ci sono stati 103,400 incendi di edifici non residenziali che hanno provocato 95 morti, 1,025 feriti e oltre 3 miliardi di perdite di dollari.

Fonte: Consiglio nazionale per la sicurezza (https://injuryfacts.nsc.org/work/work-overview/work-safety-introduction/)

Quali tipi di emergenze richiedono procedure di evacuazione?

Ci sono una varietà di emergenze che possono richiedere l'evacuazione di un posto di lavoro, sia artificiale che naturale. Queste emergenze includono:

  • Incendi
  • Esplosioni
  • Interruzioni di alimentazione
  • Terremoti
  • inondazioni
  • Tornado
  • uragani
  • Sversamenti chimici
  • Rilasci tossici
  • Fughe di gas
  • Minacce di bombe
  • Violenza
  • Terrorismo
  • Tiratori attivi

Dove avvengono le emergenze?

Le emergenze possono verificarsi ovunque e in qualsiasi momento. Ciò include il posto di lavoro, a casa, su proprietà pubbliche e persino in un campus scolastico. Le emergenze non conoscono limiti.

Chi può ferirsi?

Non c'è modo di dire chi si farà male durante un'emergenza. Mentre alcuni lavori sono intrinsecamente più rischiosi e altri, la realtà è che chiunque può essere ferito in caso di emergenza.

Chi è responsabile?

I datori di lavoro sono responsabili della sicurezza dei propri dipendenti e di chiunque si trovi nei locali della propria azienda. In caso di eventi più grandi, la società può essere ritenuta responsabile per chiunque si trovi nelle vicinanze del lavoro. Alcune aziende possono avere un contratto che le libera da certe responsabilità nel caso in cui un dipendente si faccia male; tuttavia, le aziende hanno ancora la responsabilità di garantire che sia stato fatto tutto per garantire la sicurezza dei lavoratori. In caso contrario, le aziende possono essere considerate negligenti.

 

I datori di lavoro hanno il dovere di "cura ordinaria o ragionevole" che impone l'obbligo legale di proteggere i propri dipendenti da eventuali danni mentre i dipendenti sono sotto la loro cura, servizi o mentre sono esposti ad attività lavorative.

 

Si prega di notare che fornendo queste informazioni, esso non attribuire la responsabilità a Telaeris, Inc. Questa è semplicemente una guida per aiutare le aziende e i professionisti della sicurezza a creare un EAP più efficace. Le aziende sono ancora responsabili dell'appropriata due diligence nella creazione e nell'esecuzione dei loro piani specifici.

Chi è finanziariamente responsabile?

I datori di lavoro generalmente pagano le spese derivanti dalle emergenze. A seconda dell'entità dell'emergenza e degli eventuali danni, i costi possono variare da centinaia a miliardi di dollari. I costi possono includere la riparazione dell'edificio o della struttura danneggiata, il risarcimento dei lavoratori, le spese mediche e la perdita di profitto. Più tempo non si lavora, più soldi perdono i datori di lavoro.

 

Secondo il National Safety Council (NSC) nel 2020, i costi totali per infortuni sul lavoro sono stati di circa 163.9 miliardi di dollari, con conseguenti 4,113 morti. Questo si riduce a $ 1,100 per lavoratore, $ 1,310,000 per decesso e $ 44,000 per infortunio consultato dal medico. L'NSC ha inoltre stimato che ci sono stati quasi 100 milioni di giorni persi a causa di infortuni nel 2020 per tutti i lavoratori infortunati.

Fonte: Consiglio nazionale per la sicurezza (https://injuryfacts.nsc.org/work/costs/work-injury-costs/)

Secondo l'OSHA, nel 2018 Liberty Mutual ha condotto il suo indice di sicurezza sul posto di lavoro e ha scoperto che i datori di lavoro hanno pagato oltre 1 miliardo di dollari ogni settimana per infortuni invalidanti e non mortali avvenuti sul posto di lavoro (https://www.osha.gov/businesscase). Sono oltre $ 52 miliardi in un anno!

 

Avere un EAP efficace può ridurre questi costi riducendo la probabilità che i dipendenti si facciano male.

In che modo le dimensioni dell'azienda influiscono sulla preparazione?

Come dovrebbero pianificare le piccole imprese con meno di 50 dipendenti?

L'EAP di una piccola azienda con meno di 50 dipendenti sarà diverso dai piani delle aziende più grandi. È più facile per le aziende più piccole tenere traccia dei dipendenti e ancora più facile per le aziende con 30 o meno lavoratori perché i team possono facilmente vedere chi è registrato come evacuato in sicurezza e chi no. Guidant Financial, una società di finanziamento di piccole imprese, ha pubblicato un ottimo post (https://www.guidantfinancial.com/blog/small-business-emergency-preparedness/) che delinea alcuni fattori chiave che i professionisti della sicurezza dovrebbero considerare quando creano un EAP come piccola impresa, tra cui:

  • Identifica i contatti di emergenza
  • Preparare liste di controllo per le precauzioni di emergenza
  • Scegli il/i responsabile/i della sicurezza
  • Pianificare percorsi di evacuazione
  • Chiarire le procedure di rifugio sul posto
  • Trova i kit di emergenza
  • Organizzare la pianificazione della continuità e i backup tecnologici
  • Condividi il piano di comunicazione di crisi
  • Designare l'area di raduno/raccolta

Come dovrebbero pianificare le aziende di medie dimensioni con 50-500 dipendenti?

Più grande è l'azienda, più difficile è tenere traccia dei dipendenti. I dipendenti possono essere sparsi in tutta la struttura o anche fuori sede. Per complicare ulteriormente le cose, le aziende possono avere più edifici, strutture o siti che richiedono i propri percorsi di evacuazione, procedure e EAP. È necessario mettere in atto un piano più completo per tenere conto di tutte queste preoccupazioni. Basandosi sui fattori chiave che i professionisti della sicurezza dovrebbero considerare quando creano un EAP per una piccola azienda (vedere la sezione sopra), le aziende di medie dimensioni potrebbero aver bisogno di aggiungere altro al proprio EAP, tra cui:

  • Creare percorsi accessibili per le persone con disabilità
  • Indagare sulle risposte del sistema di controllo degli accessi alle emergenze
  • Designare più punti di raccolta
  • Specifica le uscite di emergenza e le uscite di sicurezza per ogni edificio
  • Scegli gli ufficiali di emergenza e le responsabilità
  • Individuare procedure e strumenti per la contabilizzazione di dipendenti e visitatori
  • Comprendi come monitorerai i visitatori
  • Condividi gli strumenti di comunicazione per avvisare i dipendenti

Come devono programmare le aziende di grandi dimensioni con più di 500 dipendenti?

Le grandi aziende hanno il rischio maggiore in termini di numero di persone che possono rimanere ferite in caso di emergenza. Basandosi sui fattori chiave che i professionisti della sicurezza dovrebbero prendere in considerazione durante la creazione di un EAP per le piccole e medie imprese (vedere la sezione precedente), le aziende di grandi dimensioni potrebbero dover aggiungere ulteriori fattori all'EAP, tra cui: 

  • Come tenere conto dei cambi di turno e dei lavoratori fuori sede
  • Implementa uno strumento di raccolta completo che fornisce informazioni in tempo reale sulle posizioni dei dipendenti
  • Acquistare e individuare dispositivi di protezione/forniture per tutte le persone presenti nella struttura
  • Documenta le procedure di backup nel caso in cui il tuo piano principale fallisca
  • Identificare potenziali pericoli (ascensori, scale, attrezzature pesanti)
  • Designare dipendenti critici per lo spegnimento delle apparecchiature

Preparazione – Prima di un evento di emergenza

Come predisporre le vie di evacuazione per una struttura o un edificio?

L'EAP dovrebbe definire chiaramente le vie di evacuazione per tutti i lavoratori. Ci sono diversi elementi specifici a cui le aziende dovrebbero prestare particolare attenzione:

  • Assicurarsi che le vie di uscita siano libere - Tutte le vie e le uscite di evacuazione devono essere controllate periodicamente per garantire che non siano bloccate in alcun modo da attrezzature, scatole o vengano utilizzate in modo inappropriato come deposito. Quando c'è un'evacuazione, molte persone cercheranno di uscire in fretta. Avere qualcosa in mezzo non solo rallenterà il flusso, ma potrebbe essere un pericolo mortale.
  • I percorsi e le uscite di evacuazione devono essere chiaramente contrassegnati - Non sottovalutare l'importanza di segnalare e rendere chiare le vie di evacuazione. In caso di interruzione di corrente, gli spazi interni potrebbero essere bui anche durante il giorno. In caso di incendio o fumo, potrebbe essere difficile trovare porte di uscita e trombe delle scale a causa della ridotta visibilità. Tutte le porte di uscita devono essere chiaramente contrassegnate, illuminate e i segnali di uscita devono essere alimentati a batteria. Utilizzare vernice fotoluminescente che si illumina al buio e avere frecce che mostrano chiaramente i percorsi di evacuazione visibili in tutta la struttura, compresi i corridoi interni, i passaggi pedonali, i corridoi e le trombe delle scale.
  • Contrassegnare chiaramente l'attrezzatura di emergenza necessaria - È anche importante contrassegnare chiaramente qualsiasi attrezzatura di emergenza che potrebbe essere necessaria per una fuga, inclusi DPI, ossigeno o kit di attrezzi. Inoltre, i kit di pronto soccorso, gli estintori e i DAE dovrebbero essere facili da trovare quando necessario.

In che modo una struttura può preparare allarmi e notifiche ai dipendenti?

Esistono vari modi per inviare allarmi e notifiche a dipendenti e visitatori in caso di emergenza. Ogni azienda deve avere almeno un metodo definito.

Il più comune è un sistema di allarme antincendio che avvisa i dipendenti e i visitatori in loco quando viene rilevato fumo, fuoco, monossido di carbonio o un'altra emergenza correlata al fuoco. Gli allarmi antincendio possono essere attivati ​​automaticamente da sensori, come rilevatori di fumo e rilevatori di calore, oppure possono essere attivati ​​manualmente da un punto di chiamata o da una stazione di tiro. L'allarme stesso è generalmente rumoroso con campane motorizzate o sirene o avvisatori acustici montabili a parete. Le luci stroboscopiche possono anche essere utilizzate per indicare un allarme così come avvisi di messaggi di evacuazione vocale automatizzati per fornire istruzioni agli occupanti, ad esempio di non utilizzare gli ascensori. Tutti i sistemi di allarme antincendio devono essere opportunamente supportati da un sistema di batterie e devono essere controllati periodicamente.

 

I sistemi di notifica vanno da SMS, e-mail, altoparlanti in alto, telefonate, ecc. Esistono sistemi bidirezionali che consentono ai professionisti della sicurezza di inviare la notifica e ricevere risposte dai dipendenti. Esistono applicazioni Web e applicazioni mobili che consentono di mantenere e visualizzare l'elenco aziendale. Questo può inoltre essere collegato al sistema di controllo degli accessi fisici o al sistema di rilevazione presenze per identificare i dipendenti in loco. Si consiglia di disporre di un sistema che raccolga dati in tempo reale durante un evento di emergenza che tenga conto dei dipendenti e dei visitatori come evacuati in sicurezza quando raggiungono l'area di raccolta o il punto di raccolta.

 

È importante testare periodicamente il sistema di allarme e notifica per assicurarsi che funzioni correttamente. Il guasto del sistema di allarme durante un'emergenza reale potrebbe avere effetti devastanti. Un EAP dovrebbe includere test programmati periodicamente del sistema di allarme e notifica in modo che funzioni in modo appropriato durante le esercitazioni programmate regolarmente

Quali numeri di telefono di emergenza devono essere documentati?

In un vero evento di emergenza, è facile dimenticare anche le informazioni più note. Pertanto, si raccomanda di documentare tutti i seguenti numeri di telefono e di averli facilmente a disposizione di chiunque:   

  • Vigili del fuoco
  • Paramedici/ospedale locale
  • Polizia
  • Ufficio Sicurezza
  • Direttore dell'edificio
  • Utility elettrica
  • Utilità dell'acqua
  • Utilità del gas
  • Contatti di emergenza dei dipendenti

Quali attrezzature e forniture devono essere preparate in caso di evacuazione di emergenza?

I professionisti della sicurezza dovrebbero prendere in considerazione la preparazione di kit con attrezzature e forniture di emergenza in caso di emergenza sul posto di lavoro. Questi dovrebbero essere resi facilmente accessibili in caso di evacuazione. Un professionista della sicurezza designato dovrebbe assicurarsi che tutte le forniture nel kit rimangano utilizzabili e aggiornate. Inoltre, i professionisti della sicurezza possono incoraggiare i dipendenti a tenere i kit di emergenza personali nella loro area di lavoro o nelle loro auto (se disponibili) a condizione che i kit personali non causino problemi di sicurezza.

 

Di seguito è riportato un piccolo elenco di attrezzature e forniture di emergenza che possono essere utili in qualsiasi tipo di emergenza. Si prega di notare che a seconda dell'emergenza e delle dimensioni dell'azienda, alcuni di questi articoli potrebbero non essere utilizzati affatto o potrebbero essere necessari più di quanto elencato qui.

  • Cibo
  • Acqua
  • Farmaci
  • Kit di primo soccorso
  • Piccoli contanti
  • Toiletries
  • Maschere antipolvere
  • Prodotti per la pulizia
  • Carta igienica
  • Nastro adesivo
  • Guanti
  • Sacchi della spazzatura e lacci
  • Chiave per idrante antincendio
  • Strumento per l'arresto del gas
  • Radio alimentate a batteria
  • Torce elettriche con batterie extra

Risorse:

https://www.ready.pa.gov/BePrepared/BuildKit/Pages/For-The-Workplace.aspx

https://www.guidantfinancial.com/blog/small-business-emergency-preparedness/

Quali altri pericoli sul posto di lavoro esistono?

Ci sono potenziali pericoli tutt'intorno. È importante essere consapevoli dei potenziali pericoli che presenta il proprio posto di lavoro perché possono influire negativamente o esacerbare le emergenze. I potenziali pericoli includono:

  • Corrosivi come acido solforico, gas alogeni, ecc.
  • Materiali corrosivi come acciaio, alluminio, altri materiali inorganici che reagiscono con i corrosivi
  • Sostanze irritanti come ammoniaca, cloro, ozono, protossido di azoto, ecc.
  • Materiali tossici come benzina, acetone, ecc.
  • Liquidi infiammabili e combustibili
  • Gas compressi

 

Questo non è un elenco completo di tutti i potenziali pericoli; tuttavia, è fondamentale guardare e pensare alle cose intorno al posto di lavoro che possono essere pericolose durante un'emergenza. Dovrebbero essere in atto precauzioni che forniscano sicurezza nonostante questi oggetti siano in giro. Ad esempio, nelle aule di chimica di solito ci sono docce o lavaggi oculari in caso di esposizione chimica. Nei cantieri, di solito ci sono cartelli (arancioni) con la scritta "Avvertenza" o "Attenzione" per avvertire i lavoratori di pericoli o oggetti pericolosi. Si tratta di semplici precauzioni che possono ridurre l'impatto delle emergenze.

Dove dovrebbero collocare le strutture le aree di raccolta/i punti di raccolta?

Innanzitutto, le aree di raccolta/punti di raduno devono essere posizionate abbastanza lontano dal pericolo per essere sicure. I pericoli includono il crollo di un muro, struttura, linee elettriche aeree, traffico o terreno pericoloso. Si consiglia una distanza minima di 1.5 volte l'altezza della parete o della struttura. A seconda del luogo di lavoro, anche le aree di raccolta/punti di raccolta dovrebbero disporre di un flusso d'aria adeguato in caso di incendio e fumo. Prendere in considerazione le normali direzioni del vento e prendere in considerazione aree di raccolta/punti di raduno alternativi in ​​caso di cambio di vento. Le aree di raccolta/punti di raccolta dovrebbero essere facilmente accessibili e in un'area ad alta visibilità, in modo che sia più facile per i professionisti della sicurezza e i primi soccorritori vedere cosa sta succedendo anche se le comunicazioni vengono perse. Dovrebbero esserci aree di raccolta/punti di raccolta sufficienti per accogliere tutti i dipendenti e i visitatori in loco e posizionati in luoghi che non interferiscano con i primi soccorritori e i veicoli/attrezzature di emergenza. È importante che le aree di raccolta/i punti di raduno siano chiaramente contrassegnati da segnaletica e montati abbastanza in alto da non poter essere ostruiti da veicoli o altri oggetti in movimento.

Risorsa: https://www.safeopedia.com/top-10-things-you-should-know-about-muster-points/2/6289

Quale tipo di evacuazione è appropriato per un evento di emergenza?

I professionisti della sicurezza devono valutare ogni evento di emergenza e l'evacuazione appropriata. Alcune domande da considerare:

  • Che tipo di emergenza è?
  • È necessaria l'evacuazione?
  • È sicuro uscire dall'edificio?
  • È sicuro stare dentro?
  • Ripararsi sul posto è l'opzione migliore?
  • Quanto sono vicine le uscite di emergenza?
  • I primi soccorritori saranno in grado di raggiungere il sito?
  • Chi dovrebbe essere contattato?

A seconda di dove si trova il posto di lavoro, potrebbero esserci requisiti di sicurezza dell'edificio predeterminati. Ad esempio, se il posto di lavoro si trova in un'area suscettibile ai tornado, l'edificio potrebbe già disporre di un seminterrato in cui ripararsi, che in tal caso è più sicuro dell'evacuazione. È importante che le professioni della sicurezza pianifichino e indirizzino i dipendenti e i visitatori con la migliore linea d'azione, tra cui:

  • Evacuare in loco verso un'area di raccolta/punto di raduno designato. Questo è il tipo più comune di evacuazione di emergenza.
  • Evacuare fuori sede in una o più aree di raccolta/punti di raccolta designati. Questo è tipico per i complessi industriali più grandi.
  • Rifugio sul posto - tipico di tornado, uragani e pericoli causati dall'uomo.
  • Area di raduno spostata/punto di raduno – tipico con fughe di fumo o gas e cambi di direzione del vento.

In che modo i datori di lavoro dovrebbero formare ed educare i dipendenti?

L'istruzione e la formazione EAP sono importanti. L'istruzione e la formazione dei dipendenti per le procedure di emergenza possono assumere la forma di pacchetti dei dipendenti, riunioni o lezioni, video ed esercitazioni pratiche. Inizia fornendo ai dipendenti una copia dell'EAP e mostrando loro le uscite di emergenza. Rafforzare l'istruzione e la formazione che richiedano ai dipendenti di seguire un corso che insegni e verifichi la conoscenza dell'EAP aziendale. Quindi esercita regolarmente le loro conoscenze facendo esercitazioni e cerca opportunità per migliorare il piano. Il punto è fornire ai dipendenti una conoscenza generale di cosa fare in caso di emergenza. Maggiore è l'istruzione e la formazione, più i dipendenti sapranno cosa fare, facilitando l'evacuazione durante una vera emergenza. I datori di lavoro dovrebbero fare tutto il possibile per assicurarsi che i dipendenti siano al sicuro.

 

Il Il National Safety Council offre corsi di formazione online a caro prezzo. Sono inoltre disponibili formazione di persona e consulenza in loco e possono essere un'ottima risorsa per coloro che non desiderano creare il proprio EAP da zero. Il Consiglio nazionale per la sicurezza è un'organizzazione senza scopo di lucro che si occupa di sensibilizzazione e formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, nelle strade e nelle comunità.

 

Il Anche la National Association of Safety Professionals (NASP) offre corsi online e dal vivo. La NASP fornisce certificati di sicurezza ai datori di lavoro al termine del corso per la sicurezza sul lavoro.

Quanto sono importanti le esercitazioni antincendio?

Le esercitazioni antincendio sono probabilmente una delle esercitazioni di sicurezza più comuni praticate perché gli incendi possono verificarsi ovunque. Le esercitazioni antincendio sono le esercitazioni di evacuazione più basilari. Implementate correttamente, le esercitazioni antincendio possono dimostrare i punti di forza e di debolezza dell'EAP. Le esercitazioni antincendio dovrebbero essere praticate frequentemente durante tutto l'anno. Ciò consente ai professionisti della sicurezza di garantire che il sistema di allarme, l'EAP, le vie di evacuazione e le apparecchiature funzionino correttamente durante una vera emergenza. Tutti i luoghi di lavoro sono costantemente in evoluzione a causa dei cambiamenti ambientali, operativi e fisici che si verificano durante l'anno. I professionisti della sicurezza vogliono assicurarsi che l'EAP funzioni nonostante queste modifiche e aggiornare l'EAP.

In che modo una struttura dovrebbe preparare una catena di comando e personale importante per le emergenze?

Durante un'emergenza può essere difficile sapere chi ascoltare, specialmente quando c'è panico e confusione. In generale, c'è una catena di comando che dovrebbe essere seguita. In cima a ogni catena di comando dovrebbero esserci i primi soccorritori. I primi soccorritori sono esperti ed è essenziale seguire le loro istruzioni.

 

Ecco un esempio di catena di comando per piccole aziende con meno di 50 persone:

Fonte: Ready.gov (https://www.ready.gov/incident-management)

Questo grafico è uno schema molto semplice dei diversi punti di contatto che possono essere essenziali nella catena di comando. Ecco una ripartizione delle diverse responsabilità di ogni persona/reparto:

  • Comandante dell'incidente (addetto alla risposta alle emergenze) – La persona incaricata della risposta in loco. Valuta l'incidente e avvisa le agenzie, i dipartimenti e le persone necessarie. Nomina le posizioni di comando dell'incidente secondo necessità, mantiene il comando.
  • Sicurezza - Identifica i pericoli e previene gli incidenti, prepara piani di sicurezza e ne assicura la comunicazione ai dipendenti, previene atti e condizioni non sicuri.
  • Collegamento - Principale punto di contatto per organizzazioni e aziende esterne, monitora le operazioni.
  • Informazione pubblica - Notifica il team di comunicazione di crisi, funge da portavoce, si occupa del rilascio di informazioni ai media.
  • Operazioni – Responsabile della gestione di tutte le operazioni tattiche durante le emergenze, garantisce la sicurezza di tutte le risposte e accelera eventuali modifiche ai piani di emergenza.
  • Pianificazione - Supervisiona la pianificazione degli EAP, si coordina con altri team di gestione, raccoglie informazioni per piani alternativi, valuta l'impatto sulle persone e sull'ambiente, crea informazioni sullo stato dell'incidente.
  • La logistica - Gestisce e fornisce risorse (forniture, spazio di lavoro, trasporto, attrezzature, ecc.) per stabilizzare il personale dell'incidente e fornisce input per l'EAP dell'incidente.
  • Finanza / amministrazione – Gestisce gli aspetti finanziari degli incidenti, gestisce i danni, la responsabilità e le richieste di risarcimento per infortuni, tiene traccia del tempo e dei costi dei lavoratori per materiali e forniture e si coordina con il team logistico.

 

Di seguito è riportato un esempio di catena di comando dell'Università della California a Los Angeles, per aziende di grandi dimensioni con più di 500 persone:

La catena di comandi varia a seconda dell'azienda, inclusi il tipo di struttura, il numero di dipendenti, i reparti e il tipo di industria.

Quali sono i requisiti minimi dell'OSHA EAP?

Secondo l'Occupational Health & Safety Administration (OSHA), l'EAP deve includere ma non è limitato agli elementi minimi di seguito:

  • Mezzi di segnalazione di incendi e altre emergenze
  • Procedure di evacuazione e assegnazioni delle vie di fuga di emergenza
  • Procedure per i dipendenti che rimangono per eseguire operazioni critiche dell'impianto prima dell'evacuazione
  • Contabilizzazione di tutti i dipendenti dopo che è stata completata un'evacuazione di emergenza (analogamente, il Dirigente salute e sicurezza, l'autorità di regolamentazione nazionale britannica per la salute e la sicurezza sul lavoro, afferma che i datori di lavoro sono tenuti a "assicurarsi che tutto il personale sia tenuto in considerazione" in caso di emergenza)
  • Compiti di soccorso e medici per i dipendenti che li svolgono
  • Nomi o titoli di lavoro delle persone che possono essere contattate

 

Riferimento: https://www.osha.gov/etools/evacuation-plans-procedures/eap/minimum-requirements

Quali informazioni aggiuntive devono essere incluse in un EAP?

Sebbene il minimo OSHA sia un buon inizio, suggeriamo di includere gli elementi aggiuntivi in ​​un EAP aziendale fornito ai dipendenti:

  • Copie del piano di evacuazione stabilito
  • Vie di evacuazione chiaramente segnalate
  • Aree di raccolta/punti di raccolta assegnati
  • Un elenco di contatti di emergenza
  • Un elenco e/o un dispositivo con un elenco elettronico per tenere conto di tutti i tuoi dipendenti
  • Forniture/attrezzature di emergenza necessarie
  • Procedure e persone per spegnere le apparecchiature critiche
  • Modi documentati per allertare i primi soccorritori
  • Allarmi e metodi appropriati per avvisare i dipendenti del pericolo

Durante l'evacuazione di emergenza

Qual è la differenza tra le esercitazioni e le vere evacuazioni di emergenza?

Le esercitazioni e le emergenze reali sono chiaramente diverse. Non c'è modo di dire quando o cosa accadrà in una vera emergenza. D'altra parte, le esercitazioni sono in genere pianificate e sono un momento perfetto per praticare l'EAP, inclusa la contabilizzazione di tutti come evacuati in sicurezza.


Il problema con le esercitazioni è che spesso non vengono prese sul serio. Ci sono dipendenti che non ascoltano o prestano attenzione durante il processo di evacuazione. Ci sono dipendenti che scompaiono e vanno fuori sede. Ci sono dipendenti che ignorano le esercitazioni e rimangono nei loro uffici perché considerano il loro lavoro più importante dell'esercitazione. Sfortunatamente, in troppi casi, le esercitazioni non vengono prese sul serio a causa della mancanza di un pericolo reale. Questo è un problema perché quando c'è un'emergenza reale, i dipendenti non sapranno cosa fare. Le aziende devono imporre ai dipendenti di prendere sul serio le esercitazioni. Le esercitazioni dovrebbero essere obbligatorie, praticate regolarmente, le metriche dovrebbero essere raccolte e l'EAP dovrebbe essere valutato per i miglioramenti.

Dove vanno male le vere evacuazioni di emergenza?

Ci sono un numero infinito di variabili che possono avere un impatto negativo su una vera evacuazione di emergenza. Chiaramente alcuni non possono essere pianificati a causa dell'evento di emergenza stesso, come un incendio o un'esplosione che blocca le vie di uscita. Tuttavia, per i lavoratori e i visitatori che possono uscire, i seguenti sono i motivi tipici per cui le evacuazioni di emergenza vanno male:

  • I dipendenti non sono a conoscenza del piano
  • I dipendenti non prestano attenzione durante le esercitazioni pratiche
  • I dipendenti non ascoltano i responsabili dell'emergenza
  • I dipendenti scompaiono o si allontanano
  • I sistemi di allarme e di comunicazione possono fallire
  • Le attrezzature di sicurezza e di emergenza possono guastarsi

In che modo le strutture possono gestire le operazioni critiche dell'impianto?

Ad alcuni dipendenti potrebbe essere richiesto di rimanere temporaneamente indietro perché determinate apparecchiature o processi non possono essere arrestati immediatamente e devono arrestarsi gradualmente nel tempo. In altri casi, con grandi produttori con processi complessi, potrebbe non essere possibile chiudere affatto in caso di emergenza e alcuni dipendenti devono rimanere indietro per continuare a operare. Nelle operazioni più piccole, ai dipendenti può essere richiesto di azionare estintori o spegnere impianti a gas e/o elettrici e altre attrezzature speciali che potrebbero essere danneggiate se lasciate in funzione o creare ulteriori pericoli per i soccorritori, come il rilascio di materiali pericolosi. In generale, tuttavia, i dipendenti dovrebbero lasciare la lotta agli incendi e le operazioni di soccorso agli esperti e ai primi soccorritori! Nelle operazioni più grandi, il personale addetto alla sicurezza o alla sicurezza rimarrà sul posto per monitorare le telecamere e i sistemi di controllo degli accessi e garantire che tutti siano usciti in sicurezza.


È importante che le aziende rivedano le proprie operazioni e sviluppino procedure complete e dettagliate in base allo specifico lavoro del dipendente. Inoltre, i dipendenti critici devono essere formati quando abbandonare l'operazione o l'attività ed evacuare prima che le loro vite diventino in pericolo.

È sempre necessario segnalare un'evacuazione di emergenza?

Le situazioni di emergenza devono essere segnalate il prima possibile. Chiamare il 9-1-1 è un metodo comune per segnalare le emergenze. Anche contattare i vigili del fuoco, gli ospedali o altri dipartimenti competenti a seconda della situazione sono opzioni. I sistemi di allarme, come gli allarmi antincendio, sono inoltre necessari per allertare tutti sul posto.

 

La segnalazione richiede di comunicare al dispatcher la posizione, le informazioni di contatto, chi è in pericolo, la natura dell'emergenza e se le persone nelle vicinanze del segnalatore sono in pericolo. È molto importante ascoltare le istruzioni del dispatcher al telefono. Non riattaccare fino a quando non viene richiesto. Rispondi alle loro domande rapidamente e nel modo più accurato possibile.

Quanto sono importanti i primi soccorritori?

Il 9-1-1 dovrebbe essere la prima chiamata. I primi soccorritori, tra cui forze dell'ordine, medici e vigili del fuoco, invieranno personale e risorse nell'area di emergenza il prima possibile. I primi soccorritori vorranno conoscere i risultati di qualsiasi conteggio effettuato e identificare se qualcuno non è rappresentato in modo sicuro. Il loro obiettivo sarà quello di aiutare le persone scomparse che potrebbero essere in pericolo.

In che modo le strutture devono prepararsi a rendere conto dei dipendenti?

La parte più importante della pianificazione dell'evacuazione di emergenza è disporre di un modo affidabile ed efficace per rendere conto di dipendenti e visitatori. Telaeris, Inc. ha un post sul blog che parla di 7 modi diversi per tenere conto dei tuoi dipendenti durante un'emergenza.


La contabilità per dipendenti e visitatori può essere eseguita in molti modi. Il modo tradizionale è con un blocco appunti e un elenco cartaceo. Il problema con questo approccio è che richiede molto tempo, soprattutto per le grandi aziende, e gli elenchi cartacei probabilmente non avranno le informazioni più recenti sull'occupazione. Ogni momento conta in caso di emergenza e fare l'appello in questo modo fa perdere tempo e risorse quando altri compiti, come la ricerca di personale disperso o la distribuzione di dispositivi di sicurezza, devono essere svolti il ​​prima possibile. Gli appelli presentano anche gli svantaggi delle persone scomparse che effettuano il check-in nell'area di raccolta sbagliata, quindi per avere una visione completa di chi è stato evacuato in sicurezza, è necessario raccogliere tutti gli elenchi da ogni area di evacuazione.


Ci sono altri modi per tenere conto di dipendenti e visitatori molto più velocemente. Esistono applicazioni orientate alla comunicazione che consentono ai professionisti della sicurezza di inviare messaggi o avvisi e-mail e ricevere risposte. A seconda della soluzione, queste risposte possono essere utilizzate per tenere conto di chi è al sicuro e di chi è scomparso, raccogliendo tutte le informazioni su un sistema centrale. Esistono anche dispositivi wireless in grado di identificare i dipendenti nei luoghi di raccolta durante un'emergenza. Per esempio, Lettori portatili di badge e biometrici XPressEntry può rappresentare rapidamente centinaia o addirittura migliaia di persone in pochi minuti da qualsiasi luogo. Altre soluzioni wireless includono i sistemi RTLS (Real Time Location Tracking) basati su transponder RF alimentati a batteria che tracciano la posizione in tempo reale di ogni dipendente. A seconda della struttura e dei rischi dell'area di lavoro, una soluzione potrebbe essere più appropriata di altre.

Quanto è importante un elenco di dipendenti e visitatori?

In una vera evacuazione di emergenza, chiunque può scomparire. Le emergenze sono imprevedibili e chiunque può trascurare di seguire le indicazioni o recarsi nell'area di raccolta/punto di raccolta sbagliata. Spesso non sai se dipendenti o visitatori sono intrappolati in edifici pericolosi o se hanno semplicemente deciso di lasciare il sito quando è iniziata l'emergenza.


Avere un elenco accurato è molto importante per sapere chi manca veramente. Le aziende più piccole dovrebbero sempre mantenere aggiornato l'elenco aziendale ogni volta che qualcuno entra o lascia l'azienda. Avere un elenco accurato dei nomi di tutti coloro che si trovano sul posto è importante per ottenere un conteggio accurato.


La maggior parte delle aziende medio-grandi utilizza un sistema di controllo degli accessi per la sicurezza fisica. Questo sistema tiene traccia delle attività di ingresso e talvolta di uscita dei dipendenti. Per tenere traccia delle ultime informazioni sull'occupazione in tempo reale, in genere è necessario l'acquisto di uno strumento di terze parti per fornire un elenco aggiornato basato su questa attività. Indipendentemente dalle dimensioni dell'azienda, è consigliabile investire in uno strumento di raccolta di emergenza in grado di fornire un metodo di contabilizzazione rapido, efficiente e accurato per dipendenti e visitatori durante un'evacuazione. Un esempio di questo è il Lettore di badge e biometrico palmare XPressEntry menzionato sopra che si collega al sistema di controllo degli accessi e mantiene le ultime informazioni sull'occupazione basate su entrate e uscite in tempo reale dalla struttura. Un sistema come questo è l'opzione migliore per un elenco accurato.


Senza un conteggio accurato, dipendenti e visitatori rischiano di non essere presi in considerazione in caso di emergenza. Se c'è un dipendente che è venuto al lavoro quel giorno e scompare ma non è nell'elenco, nessuno lo saprebbe mai. Sarebbe difficile determinare la loro posizione e se sono al sicuro. È fondamentale identificare e trovare tutte le persone scomparse sul posto. I primi soccorritori chiederanno ai tuoi didascalie di evacuazione in loco chi è scomparso e cercheranno di cercare queste persone nell'ultimo posto in cui sono state viste potenzialmente mettersi in pericolo. Ma se queste informazioni sono sconosciute, i primi soccorritori non possono aiutare i dipendenti scomparsi, lasciando l'azienda potenzialmente responsabile e negligente se accade qualcosa al proprio dipendente durante l'emergenza.

Quando un'azienda dovrebbe decidere di spostare un sito di evacuazione in una posizione di riserva?

Potrebbero esserci momenti in cui le aree di raccolta o i punti di raccolta si trovano sul percorso diretto della distruzione o possono diventare non sicuri. In questi casi, sarà necessario spostare il luogo in cui i dipendenti devono evacuare e disporre di procedure per questo è molto importante. Se sei preoccupato per una fuga di gas o sostanze chimiche, è fondamentale avere posizioni alternative e conoscere la direzione del vento perché il vento può soffiare una nuvola tossica su un'area di raccolta/punto di raccolta.


È importante che i professionisti della sicurezza conoscano l'area, siano aggiornati sugli ultimi bollettini meteorologici, sulla situazione del traffico e su altri pericoli che possono influire sull'evacuazione. Abbonarsi alle notizie locali, agli aggiornamenti del governo e controllare le notizie online sono buone risorse. Ad esempio, nelle aree in cui sono presenti uragani, i professionisti della sicurezza vogliono essere consapevoli dell'intensità di un uragano in avvicinamento, se le strade sono congestionate e se l'uragano si trova in prossimità del cantiere. Se non è sicuro ripararsi sul posto, i primi soccorritori e le forze dell'ordine possono emettere ordini di evacuazione che possono annullare l'EAP della tua azienda. Essendo preparato con informazioni e risorse, puoi aiutare a mantenere i tuoi dipendenti al sicuro facendoli recare nell'area di raccolta / punto di raccolta o rifugio corretto, a seconda della situazione.


I professionisti della sicurezza dovrebbero sempre avere a portata di mano numeri di telefono importanti e strumenti/informazioni necessarie per tenere conto di dipendenti e visitatori. Perdere le tracce di dipendenti e visitatori durante un'evacuazione durante lo spostamento dell'area di raccolta/punto di raccolta è un cattivo affare. Anche se i dipendenti possono essere tentati di correre a casa dalle loro famiglie, è importante che si presentino prima in luoghi di evacuazione sicuri per essere contati.

Dopo un'evacuazione o un'esercitazione di emergenza

Quali parametri sono importanti da misurare durante un'evacuazione o un'esercitazione di emergenza?

Le metriche vengono utilizzate per misurare il successo e guidare i miglioramenti nell'EAP. La valutazione delle metriche dopo un'evacuazione o un'esercitazione porterà a tempi di reazione più rapidi e a un EAP più affidabile e affidabile per le parti interessate. L'elenco seguente è un elenco di metriche importanti da raccogliere:

  1. Qual era il numero totale di dipendenti e visitatori presenti prima dell'emergenza?
  2. Quanto tempo ci è voluto per rilevare l'emergenza e dare l'allarme?
  3. Quanto tempo ci è voluto per chiamare il 9-1-1?
  4. Quanti dipendenti e visitatori sono stati contabilizzati nelle aree di raccolta/punti di raccolta?
  5. Quanti dipendenti e visitatori non sono stati contabilizzati e si sono recati in loco all'inizio della giornata?
  6. Quanto tempo ci è voluto per ottenere un organico completo?
  7. In quanto tempo sono arrivati ​​i primi soccorritori?
  8. Quanto è durata l'evacuazione?  
  9. Quanti feriti sono stati denunciati?
  10. Quanti professionisti/impiegati della sicurezza stavano aiutando a gestire l'evacuazione di emergenza?
  11. Quali errori hanno segnalato i professionisti della sicurezza che potrebbero essere corretti?

In che modo vengono utilizzate le informazioni post-evento per i miglioramenti?

Le informazioni post-evento sono fondamentali per massimizzare l'efficienza e la sicurezza. Più tempo ci vuole per completare un'evacuazione e rendere conto di dipendenti e visitatori, maggiore è il rischio che qualcuno si faccia male. La raccolta di metriche durante le esercitazioni e la raccolta dello stesso tipo di evacuazioni di informazioni genereranno dati molto utili che possono essere analizzati per trovare aree di miglioramento. Che si tratti di miglioramento del tempo, efficienza dell'organico o tempo totale, tutte queste informazioni possono aiutare i professionisti della sicurezza ad adeguare l'EAP. Anche piccoli aggiustamenti possono migliorare in modo incrementale l'EAP e aumentare la sicurezza.

Quali rapporti normativi post-emergenza sono richiesti?

I requisiti di segnalazione post-emergenza dipendono da molte variabili. Qualsiasi segnalazione di scarichi petroliferi, chimici, radiologici, biologici ed eziologici nell'ambiente, ovunque negli Stati Uniti e nei suoi territori, deve essere segnalata al National Response Center dell'EPA (https://www.epa.gov/emergency-response/national-response-center). L'OSHA richiede ai datori di lavoro di segnalare il ricovero ospedaliero, l'amputazione o la perdita degli occhi devono essere segnalati entro 24 ore, un decesso deve essere segnalato entro 8 ore (https://www.osha.gov/report). Assicurati di verificare con i requisiti di segnalazione del governo statale e locale.

Conclusione

Molto è necessario per sviluppare un EAP e vale la pena investire tempo e risorse dell'azienda per farlo bene. Il National Safety Council (NSC) afferma che i datori di lavoro che dimostrano di avere a cuore la sicurezza dei propri dipendenti vedono migliorare il morale, aumentare la produttività, ridurre i costi e ridurre gli infortuni. Salvare vite umane e ridurre al minimo gli infortuni dovrebbe essere la priorità numero uno per ogni datore di lavoro e renderlo abbondantemente chiaro ai dipendenti fa molto. Inizia oggi stesso a sviluppare un nuovo EAP o a rivedere un EAP esistente per trovare aree di miglioramento. Pratica regolarmente esercitazioni antincendio ed evacuazioni. Educare i dipendenti e rafforzare l'importanza dell'EAP nella cultura aziendale.

Quanto tempo deve durare un'evacuazione di emergenza?

Ci sono molti fattori che influenzano il tempo necessario per completare un'evacuazione di emergenza. Le aziende con più di 500 dipendenti impiegano in media 30 minuti dall'allarme al conteggio finale dell'adunata utilizzando vecchi e tradizionali elenchi cartacei. La maggior parte di quel tempo viene consumata tenendo conto dei dipendenti e dei visitatori nelle aree di raccolta/punti di raccolta per assicurarsi che tutti siano evacuati in sicurezza. Utilizzando dispositivi wireless come Lettori portatili di badge e biometrici XPressEntry menzionato sopra può ridurre significativamente quel tempo. Telaeris, Inc. raccomanda un (1) dispositivo XPressEntry ogni 200-250 persone per completare un evento di adunata in 10 minuti o meno. In una vera evacuazione di emergenza, ogni secondo conta per aiutare a salvare vite umane.

Quali sono le migliori pratiche?

  1. Crea e condividi il tuo EAP aziendale
  2. Coordinarsi con i servizi di emergenza
  3. Assegnare percorsi di evacuazione e aree di raccolta/punti di raccolta
  4. Account per tutti i dipendenti dopo un'evacuazione di emergenza
  5. Designare una squadra di risposta alle emergenze
  6. Fornire a tutti i dipendenti copie dell'EAP
  7. Avere gli strumenti / le attrezzature giuste nelle vicinanze
  8. Keep it simple
  9. Proteggi ogni individuo nella tua struttura
  10. Condurre esercitazioni di evacuazione
  11. Lavora sul miglioramento continuo del tuo EAP

Quali sono alcune organizzazioni di emergenza negli Stati Uniti?

  • FEMA (Associazione federale per la gestione delle emergenze)
  • Croce Rossa Americana
  • NRT (Squadra di risposta nazionale degli Stati Uniti)
  • VOAD nazionale (Organizzazione Nazionale di Volontariato Attivo nel Disastro)
  • CDCP (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie)
  • CERT (Squadra di risposta alle emergenze della comunità)
  • NDSM (Sistema medico nazionale per i disastri)
  • EMAC (Patto di assistenza alla gestione delle emergenze)
  • IPAWS (Sistema integrato di allerta e allerta pubblica)

Quali sono alcune organizzazioni di emergenza nel Regno Unito?

Quali sono alcune organizzazioni di emergenza in Europa?

  • ERCC (Centro di coordinamento della risposta alle emergenze)
  • ECHO (Commissione europea Aiuti umanitari e protezione civile

Quali sono alcune organizzazioni internazionali di emergenza?